CHI SONO

 

vdl_bio_0616

Veronica De Laurentiis nasce a Roma, dove vive con la sua famiglia, prima di trasferirsi negli Stati Uniti. Figlia di Silvana Mangano e Dino De Laurentiis, coppia reale del cinema Italiano, Veronica scopre la passione per il cinema dopo aver recitato nel film “Waterloo”, con Rod Steiger e Christopher Plummer. Incontrata l’opposizione dei genitori, Veronica abbandona la recitazione e si dedica interamente alla sua nuova famiglia. Dopo la nascita del terzo figlio, segue i genitori negli Stati Uniti, prima in Florida, poi a New York infine Los Angeles.

Dopo il divorzio, Veronica crea VDL studio, brand attraverso il quale disegna e produce abiti, conoscendo notevole successo. Quando sente che anche il mondo della moda le sta stretto, mette fine a VDL e riprende a seguire il sogno del cinema, in coincidenza col suo secondo matrimonio.

Studia recitazione e ottiene ruoli in film e show tv americani, come “10TH and Wolf” di Bobby Moresco, (che vincerà l’Oscar per la sceneggiatura di “Crash”), “Red Dragon” di Brett Ratner, “Entourage” prodotto da HBO, “While you were waiting” di Stewart Raffil, premiato come miglior corto al Festival di Atlantic City. Si avvicina anche alla produzione italiana, con un ruolo rilevante in “Pandemia” di Lucio Fiorentino e nel 2008 debutta in teatro nel ruolo della Mater Dolorosa in “D’Ambra Grigia e Canfora”, spettacolo di Raffaele Curi per la Fondazione Alda Fendi.

Parallelamente al ritorno al cinema, Veronica scrive “Rivoglio La Mia Vita (E/O, 2006), avvincente autobiografia incentrata sulla sua dolorosa battaglia intima per la verità: “La verità è come la luce in una stanza buia…”, racconta lei stessa.E` stata la verità a darmi la guarigione e ad offrirmi una seconda chance…”. Prendendo spunto dalla catartica esperienza di raccontarsi in forma letteraria, oggi Veronica parla pubblicamente di temi scottanti come la violenza e le opportunità di rinascita, il bisogno di guarigione e la necessità di trasformazione. E` diventata la voce delle donne che non hanno voce.

Il suo secondo libro, “Riprenditi la tua vita. Le Otto Chiavi di Veronica” e` una guida spirituale e psicologica elaborata sulla base delle sue esperienze. “Passo dopo passo, chiave dopo chiave, esercizio dopo esercizio, ti racconterà come ho fatto a riprendermi la mia vita: lo stesso modo in cui tu ti riprenderai la tua”,scrive, presentando il lavoro.

Dopo la pubblicazione di “Rivoglio la mia vita”, e dopo aver incontrato migliaia di donne italiane durante il tour di promozione, Veronica intuisce la propria nuova missione: infondere speranza nelle donne in difficoltà, condividere con loro la propria storia, utilizzarla come piattaforma di riflessione e rinascita. Dal suo desiderio di combattere la violenza nasce una Onlus, l’ “Associazione Veronica De Laurentiis”, il cui mandato è aiutare, educare e dare una seconda chance alle vittime di violenza, maltrattamento, abuso e stalking.

Lo scopo dell’iniziativa, è aprire “centri d’ascolto” a cui Veronica darà il nome della mamma, “Silvana Mangano”, disseminati nelle realtà periferiche del nostro paese, dove le mentalità chiuse e il dilagare degli stereotipi generano nuove vittime di violenza. I centri aiuteranno le vittime di violenza a uscire dal silenzio, iniziando un percorso di guarigione che offrirà loro la possibilita’ di “riprendersi la vita”.

Il primo Centro Silvana Mangano opera dal gennaio 2011 e offre un gruppo di riabilitazione e segue donne e uomini che vengono a denunciare violenze. Il centro collabora con la polizia e i carabinieri di Formia, con medici e con avvocati, lavora sulle emergenze e offre valutazione, verifica e refertazione con referti sia medici che psicologici, con l’obiettivo di aprire centri in tutta Italia.

Mettendo a frutto la sua esperienza, da due stagioni Veronica è co-conduttrice di “Amore Criminale” programma televisivo di RaiTre.

Dopo una profonda e fruttuosa opera di analisi e ricerca interiore, oggi Veronica è pronta a condividere la sua visione sul femminile nel contemporaneo: cosa significa vivere fino in fondo, in modo coerente e appagato, la propria esperienza di donne, madri, compagne, protagoniste della società. Come confrontarsi con ostacoli, dubbi, interrogativi, difficoltà e avversità della vita – quelle di tutti i giorni e quelle che possono investirci come un uragano. Come riconoscere le proprie vocazioni, i porpri desideri, le proprie opportunità. Come provare a essere felici. Di questo laboratorio intimo e confidenziale al femminile, oggi Veronica ha voluto fare un progetto video, che trova la prima casa nella pagina Facebook creata appositamente con lo stesso nome: “Dillo A Veronica”. E’ un salotto virtuale per incontrarsi, comunicare, confrontarsi, in certi casi confessare e chiedere aiuto o consiglio. Veronica risponde a tutti e crea una rete di supporto e consultazione, nella convinzione che il primo nemico da battere sia la solitudine e l’isolamento.

Nell’Aprile del 2015 in collaborazione con FENDI, Veronica disegna la collezione Silvana Mangano, ispirata a sua madre e in vendita in selezionate boutique nel mondo. Un progetto al femminile anche per la scelta di destinare parte del ricavato all’Associazione Veronica De Laurentiis impegnata nella difesa delle donne vittime di violenza.

Veronica vive a Roma con il marito Ivan Kavalsky.