BENESSERE – FEBBRAIO 2020

0

La mia meditazione.

Dal mio libro “RIPRENDITI LA TUA VITA” Le otto chiavi di Veronica. 

Siedi come preferisci, sulla sedia o sul pavimento, con la schiena dritta. Rivolgi in alto i palmi delle mani, come per ricevere, e pro- nuncia le parole in onore della divinità che risiede dentro di te.

 Chiudi gli occhi. Fai un respiro profondo, inspirando dal naso ed espirando dalla bocca. Dentro e fuori. A ogni respiro la tensione presente nel tuo corpo si allenta un po’ di più. Sorridi, e immagina che ogni organo del tuo corpo, a turno, ti restituisca il sorriso. Pensa agli aspetti della tua vita per i quali provi gratitudine. Ora comincia a visualizzare una luce bianca e fluida che ti entra nel corpo attraverso i piedi e lentamente si muove verso l’alto, dalle dita dei piedi ai talloni alle caviglie, dallegambe alle cosce ai fianchi, e dì a te stessa «mi apro alla luce, mi apro al maestro che sta fuori e dentro di me». Continua a visualizzare la luce che sale pervadendo ogni centimetro del tuo corpo, ogni muscolo, dai fianchi all’ombelico alla schiena alle spalle, fermandosi ovunque tu percepisca tensione o dolore, diffondendosi lungo le braccia, i gomiti e le mani fino alla punta delle dita. Senti il movimento verso l’alto della luce, dal petto al collo al mento alle labbra agli occhi fino a raggiungere la fronte e i capelli, e osserva ora come il tuo intero corpo risplenda di luce bianca.

Visualizza una scintilla di luce che esce dal tuo corpo attraverso la sommità della testa. Quella scintilla sei tu. Osserva la scintilla, cioè tu, volare alta nel cielo, fino alle nuvole. Ripeti il mantra: «Apro me stessa alla luce, al maestro che è fuori e dentro di me». Continua a volare sempre più in alto fino a che non arrivi in un luogo magico, un posto mai visto prima, di una bellezza al di là dell’immaginazione, dai colori così vibranti che sembrano irreali. Laghi, montagne, cascate, fiori, uccelli, farfalle, uni- corni e meravigliose creature di ogni tipo: in quel luogo tutto è in pace e tutto è possibile.

Ora immagina una brillante luce bianca che ti illumina dall’alto riflettendo e intensificando la tua stessa luce, rendendoti oggetto di un amore senza condizioni, un amore come non hai mai conosciuto. Fermati, assapora il riposo in questo luogo, e la magia accadrà.

Quando senti che è il momento giusto, comincia a rientrare nel tuo corpo per la stessa via dalla quale sei uscita, lentamente, fino a quando ti senti pronta a concludere la tua meditazione.

Poi giungi le mani e portale alla fronte, per ricordare a te stessa di essere sempre consapevole dei tuoi pensieri. Porta le mani giunte alle labbra, per ricordare a te stessa di essere sempre consapevole delle tue parole.Porta le mani giunte sul cuore, per ricordare a te stessa di essere sempre consapevole delle tue azioni. Alla fine, fai un inchino a te stessa per onorare il maestro che è dentro di te.

Share.

Comments are closed.