BENESSERE – NOVEMBRE 2018

0

Riprenditi il tuo potere con iquattro accordi di Don Miguel Ruiz.

Don Miguel Ruiz rivela la fonte delle credenze autolimitantiche ci privano della gioia e creano inutili sofferenze. Basato sull’antica saggezza tolteca, questo libro offre un valido codice di condotta che può trasformare rapidamente la nostra vita in una nuova esperienza di libertà, di vera felicità e di amore.

Gli esseri umani vivono in un perenne stato di sogno. Sognano quando il cervello dorme, ma anche quando è sveglio. Hanno saputo creare un grande sogno esteriore, il “sogno della società”, costituito da innumerevoli sogni personali, familiari e di comunità. Questo sogno esteriore possiede una grande quantità di regole che ci sono state inculcate fin dalla nascita. Abbiamo così imparato come comportarci in una datasocietà, cosa credere, cosa è bene e cosa è male, bello o brutto, giusto o sbagliato…

Non abbiamo scelto queste credenze e queste regole; ci siamo nati e le abbiamo apprese secondo un processo di “addomesticamento” in cui le informazioni sono passate dal sogno esteriore a quello interiore, andando a formare il nostro personale sistema di credenze. A questo punto non c’è più bisogno di “istruttori” esterni, giacché diventiamo noi stessi i nostri giudici. Tutto ciò che crediamo su noi stessi e sul mondo rientra in quel sogno interiore, che tuttavia ci è giunto dall’esterno e che ci impedisce di vederci per come siamo veramente. In questo illuminante volume, don Miguel Ruiz ti indica come vivere una vita completamente nuova in cui sei libero di essere chi sei davvero

Sii impeccabile con la parola 

Ben usata, la parola è magia, usata male è magia nera. Attraverso la parola creiamo il mondo, è un seme che piantiamo nella mente fertile e i frutti che otterremo dipenderanno dal seme che abbiamo usato. Ogni qualvolta diciamo qualcosa, a noi stessi, o ad altri, nasce una credenza, che ci condizionerà al punto da avere effetti reali, riconfermandosi e rafforzandosi così ogni volta.

Essere impeccabili con la parola” vuol dire riappropriarsi consapevolmente del suo potere e usare la sua energia soltanto nella direzione della verità e dell’amore di sé.

Non prendere nulla in modo personale

La nostra trappola è il senso di importanza personale che ci porta a prendere tutto ciò che ci viene detto o ci succede in modopersonale. In realtà, ognuno vive nel suo sogno e ogni volta che parla di voi, in realtà parla di sé, sia che vi insulti, sia che vi elogi. Quando capiamo il veleno emozionale che ci viene di volta in volta scagliato addosso, non ci tocca più. E la nostraopinione di noi stessi ce la costruiamo da soli, senza più farla dipendere dagli altri.

Non supporre nulla

Abbiamo la tendenza a fare delle supposizioni su tutto e poi a prenderle per vere. Invece sono soltanto pie illusioni che verranno puntualmente deluse. Parliamo chiaro, facciamo domande quando non capiamo, impariamo a chiedere agli altri che cosa sentono e a non darlo per scontato. Così sapremo sempre chi sono veramente le persone che frequentiamo e potremo mostrarci come veramente siamo alle persone che amiamo.

Fai sempre del tuo meglio. 

In qualunque circostanza fate sempre del vostro meglio. Né più, né meno. Fare del vostro meglio vuol dire che fate con piacere quello che fate, vuol dire che non subite passivamente il vostro lavoro e le incombenzedella vita, ma che avete nei loro confronti un ruolo attivo.

Questi “accordi” richiedono volontà, ma garantiscono una vita piena, incentrata sul presente e sulla consapevolezza del proprio potere e della propria libertà personale. La libertà di vivere la propria vita secondo i propri gusti, inclinazioni, ideali e non più secondo credenze indotte dagli altri e dall’esterno. Cambiando le vostre credenze vi potete costruire un sogno nuovo, corrispondente ai vostri gusti!

Share.

Comments are closed.