BENESSERE – GENNAIO 2017

0

Tutti i fine anno faccio un elenco delle mete che voglio raggiungere, i miei obbiettivi e i miei sogni per l’Anno Nuovo e tutti gli anni prima di fare questo elenco leggo sempre l’elenco dell’anno precedente per vedere cosa sono riuscita a realizzare.. il 2016 e` stato un anno DI GRANDI INSEGNAMENTI e sento che il 2017 sara` un NUOVO INIZIO. Sono immensamente grata e ringrazio Dio per l’anno passato e quello nuovo!

La fine dell’anno è il momento dei bilanci e delle analisi, il periodo per celebrare i risultati raggiunti, per guardare con soddisfazione alla strada che abbiamo fatto nel nostro percorso di crescita personale e per provare gratitudine per aver vissuto questo 2016.

Mentre ci prepariamo al nuovo anno, è importante prendere qualche momento per noi stessi e porci alcune domande per iniziare ancora più carichi il 2017.

Abbiamo appena salutato il 2016 e accolto il nuovo anno.
Quante cose sono successe, quante persone abbiamo incontrato e quante abbiamo perso. Siamo cresciuti, siamo cambiati, inevitabilmente. Questa parte dell’anno è quella dei bilanci, in cui pensiamo ai risultati che abbiamo raggiunto, a quanta strada abbiamo fatto e alle persone che hanno viaggiato con noi.
Le domande sono uno strumento molto efficace per stimolare la riflessione e darci nuovi spunti.
Ecco allora 10 domande tratte dal libro Il Potere delle Domande di Lucia Giovannini per chiudere l’anno in bellezza e iniziare il 2017 con una carica in più!

1. Per cosa sei grata/o?
Quali sono le lezioni che hai imparato quest’anno?
La gratitudine è la polverina magica che rende bella e felice la vita. Passa con la lente di ingrandimento quest’anno, fai una lista delle cose per cui sei grata/o (anche quelle più piccole, non tralasciare niente) e riempi il tuo cuore di gioia!

2. Che cosa hai fatto per la tua crescita personale?
In che direzione sei cresciuta/o quest’anno? Cosa hai fatto per la tua crescita personale? Quali esperienze ti hanno aiutato ad evolvere? In che modo hai fatto la differenza?

3. Come e che cosa puoi imparare dai tuoi errori?
Se guardando l’anno che si e` concluso, ti rendi conto di aver fatto degli errori, rallegrati: significa che hai fatto dei tentativi per cambiare le cose!
Quando proviamo a fare cose nuove, cadere e commettere degli errori è inevitabile e necessario. Sono proprio gli errori a farci capire che cosa può essere cambiato e migliorato. È solo quando ci permettiamo di non essere perfetti, di fallire, provare e riprovare che possiamo evolvere e migliorare.

4. Quali risultati piccoli o grandi puoi celebrare?
Molti di noi, si saranno posti degli obiettivi nel corso dell’anno. È ora il momento di festeggiare i risultati che abbiamo raggiunto. Magari non siamo riusciti a realizzare completamente ciò che ci eravamo prefissi di fare, non importa. Celebrare anche i piccoli traguardi ci dà la motivazione per proseguire sulla nostra strada!

5. Di cosa sei orgogliosa/o della tua vita?
Imparare a onorare ciò che funziona nella nostra vita ci aiuta a smettere di focalizzarci solo su ciò che non va e ci dona energia e vitalità. Come riuscirai a mantenere l’impegno verso i tuoi obiettivi fino alla fine se non ti fermi a riconoscere i tuoi successi?

6. Cosa hai fatto per gli altri?
Che cosa hai fatto per la felicità e il benessere della tua famiglia e dei tuoi amici? Qual è stato il tuo impatto sulla tua comunità?

7. Cosa vuoi lasciare andare?
Che cosa vuoi lasciare andare di questo 2016? Di quali abitudini poco funzionali, paure, situazioni, persone, comportamenti tossici vuoi fare a meno nel  prossimo anno?

8. Che cosa o chi vuoi per-donare?
Il per-dono è un grande dono che facciamo prima di tutto a noi stessi. Significa lasciare andare il fardello emotivo che ci fa viaggiare con fatica. È solo quando lasciamo andare il passato che possiamo muoverci verso il nuovo.

Share.

Comments are closed.