IN CUCINA – APRILE 2015

0

La ricetta del pensare al positivo entra anche in cucina. L. Hay mi insegna tutti i giorni ad essere positiva e quindi ad essere felice.
Ecco i suoi segreti sul cibo e sul corpo da libro “Puoi vivere una vita straordinaria.”, che ti consiglio di leggere, che ha scritto con Cheryl Richardson:

“La mia ricetta è amare se stessi, il proprio fisico e accettare il processo di invecchiamento”. “Nulla può essere fatto bene o per lungo tempo se prima non impariamo ad apprezzarci. Quando ci amiamo, ci prendiamo cura del nostro corpo e ci preoccupiamo di come nutrirlo al meglio. Prestiamo attenzione anche ai pensieri che scegliamo di formulare. E` inutile essere infelici per ciò che non si può cambiare. Invecchieremo tutti. Ho semplicemente preso la decisione di prendermi cura di me stessa, costi quel che costi.

Mangio bene. Consumo alimenti sani, che mi rinforzano. Evito i cibi che mi indeboliscono e non sono sostanziosi. Una volta al mese mi sottopongo all’agopuntura e alle sedute di terapia cranio-sacrale per fare una messa a punto generale. Faccio del mio meglio per scegliere riflessioni positive. Questa è la grande lezione che continuerò sempre a ripetere: il nostro modo di pensare ci fa sentire bene o male. Non sono tanto gli eventi quanto i pensieri.

Queste affermazioni saranno utili all’inizio del percorso. Se vuoi sentirti connesso al tuo organismo, prendi l’abitudine di guardare ogni giorno la tua immagine riflessa nello specchio e di rivolgerti a lei come se fosse un caro amico. Ripeti frasi del tipo:

Ciao, corpo, grazie per essere così sano.

Hai un aspetto fantastico oggi.

È una gioia per me amarti e fare in modo
che il tuo stato di salute sia perfetto.

I tuoi occhi sono più belli che mai.

Adoro la tua splendida forma.

Amo ogni centimetro di te.

Ti amo teneramente.

L’esperienza mi ha insegnato che parlare al corpo con gentilezza ci aiuta a zittire la voce che ci giudica impietosamente.”

IMG_2641

Share.

Leave A Reply