IN CUCINA – AGOSTO 2014

0

Dopo anni di assenza sono tornata all’ Harris Bar di Venezia, un posto in cui andavo tutte le estati con mia madre quando finivano le scuole, e  ho ordinato il famoso cocktail “Il Bellini”.

Se non riuscite ad andare a Venezia ad assaggiare l’originale ecco la semplice ricetta… preparatela e assaporate il delizioso sapore e un pezzettino d’Italia prima di cena.. buon appetito!

Fondato nel 1931, a due passi da San Marco, l’Harri’s Bar  è stato, ed è tuttora, approdo felice di clienti illustri: da Hemingway (il suo tavolo era quello in fondo a sinistra dopo l’ingresso) a Truman Capote, da Orson Welles ad Aristotele Onassis e Maria Callas. Combinazione perfetta di servizio squisito e deliziosa cucina italiana, Harry’s Bar divenne lo standard del lusso e da oltre 70 anni attira clienti da tutto il mondo. Oltre al Bellini, un altro grande contributo all’arte gastronomica italiana di Giuseppe Cipriani è stato il carpaccio di manzo.

3/10 pesca bianca ( passata al setaccio con la buccia )
7/10 spumante brut (meglio se Prosecco)
Versare gli ingredienti direttamente nel bicchiere

I consigli del barman:
Utilizzare rigorosamente frutta di stagione al giusto grado di maturazione e pulirla molto bene. Spremere la frutta con la buccia, a mano e delicatamente, aggiungere del limone (con funzione anti-ossidante). Se il colore è troppo chiaro si può aggiungere qualche goccia di succo di lampone.
I bicchieri devono essere ben freddi, come il succo di pesca e lo spumante. Se preparato a regola d’arte è un cocktail di grande eleganza, fresco e molto profumato.

Buon aperitivo!!

photo 2

Share.

Leave A Reply